I 3 paradigmi del cinema documentario contemporaneo

Scritto da Montalo

Scritto da Montalo

Agosto 25, 2020

Quando si parla di tutte le tipologie di prodotti audiovisivi è possibile provare confusione visti e considerati i diversi modi di offrire un racconto per immagini. Abbiamo visto nei precedenti articoli quali sono quelle più diffuse ma non ci siamo mai soffermati sul vasto mondo dei documentari.

Agli albori del cinema, come mezzo di espressione, il cinema documentario è stato per certi versi un mezzo per sperimentare linguaggi e tecniche con libertà e originalità.

Spesso si pensa che realizzare un documentario significhi raccontare una storia in maniera oggettiva. Tipica è la frase “voglio raccontare la verità”. In realtà questa è una falsa credenza.

Il documentario è un’opera audiovisiva i cui elementi narrativi ed espressivi costitutivi sono colti dalla realtà e la vicenda narrata, gli ambienti dove si svolge, i personaggi che la interpretano sono reali e agiscono su di un piano di realtà, a differenza del tradizionale cinema di finzione dove invece gli elementi costitutivi sono sostanzialmente costruiti artificiosamente.

Il documentarista basa la narrazione e la drammaturgia del film sulla propria visione soggettiva di un determinato aspetto della realtà osservata e sulla sua interpretazione. Da luogo al proprio racconto e opera delle scelte narrative ed espressive tali da soggettivare l’esposizione della realtà. Dalla scelta dello stile narrativo fino alla limitazione del campo visivo in ripresa tramite l’inquadratura, dalla giustapposizione di inquadrature e scene al montaggio fino al sonoro, tutta la costruzione del documentario è un processo finalizzato all’interpretazione della realtà.

Nanuk l’esquimese (Nanook of the North: A Story of Life and Love in the Actual Arctic) è considerato il primo documentario lungometraggio, nonostante Flaherty sia stato criticato per alcune sequenze e per aver distorto la realtà delle vite dei suoi soggetti.

Dal 1922 ad oggi si sono prodotti un gran numero di documentari e negli ultimi anni questo genere ha avuto un grande interesse sia da parte del pubblico che per quanto concerne la nuova generazione di filmmaker.

Parlare di questo mondo è difficile e non basterebbero di certo poche righe di un articolo. È un settore e genere talmente vasto da meritare più approfondimenti a parte.

Premesso ciò quello che possiamo dire, per quanto riguarda il documentario contemporaneo, è che quest’ultimo è attraversato da 3 principali paradigmi:

Il paradigma tematico, o giornalistico
Valorizza l’importanza del tema trattato, e a questo valore subordina struttura, personaggi, storia.

Il paradigma osservazionale
Valorizza l’osservazione diretta da parete del filmmaker di una determinata realtà, senza interferire. A questo valore subordina l’andamento e la struttura della storia, e l’importanza del tema.

Il paradigma narrativo
Valorizza la storia dal punto di vista dei personaggi, e attraverso i loro occhi declina tematiche, argomenti e problemi.

Vorresti approfondire quest’argomento?

Richiedi una consulenza con il team di Montalo (clicca qui)

Come installare After Effects in pochi minuti

Come installare After Effects in pochi minuti Chiunque voglia approcciarsi alla motion graphics in...

Gli 8 consigli per essere un vero video editor

Gli 8 consigli per essere un vero video editorDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come...

Come gestire la color correction su Premiere

Come gestire la color correction su PremiereDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come...

Come gestire i proxy su Premiere

Come gestire i proxy su PremiereDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma di...

Come gestire i nodi DaVinci Resolve

Come gestire i nodi su DaVinci ResolveDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma di...

Tutorial: Essential Graphics su Premiere

Tutorial: Essential Graphics su PremiereDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma...

Slow motion: Premiere vs Resolve

Slow motion: Premiere vs ResolveDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma di...

Come gestire i media su DaVinci Resolve

Come gestire i media su DaVinci ResolveDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma di...

Color: i prerequisiti base

Color: i prerequisiti baseDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma di montaggio,...

Le shortcuts fondamentali di Premiere

Le shortcuts fondamentali di PremiereDopo aver visto Perchè scegliere Premiere come programma di...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

5 cose da non fare con un direttore marketing

5 cose da non fare con un direttore marketing

5 cose da non fare con un direttore marketing  Quando si realizza un video sappiamo che le fasi di lavorazione sono tante e ognuna deve funzionare quasi come fosse un vero organismo. L’equilibrio si ottiene quando ogni organo può lavorare al massimo del suo...

Il glossario della motion graphics

Il glossario della motion graphics

Il glossario della motion graphics  Vuoi essere certo di conoscere tutti i termini tecnici necessari per approcciare alla motion graphics? Allora la guida che ho preparato ti sarà molto utile! Innanzitutto sai che cos'è la motion graphics? La motion graphics è...

Personal Branding: le 6 domande chiave

Personal Branding: le 6 domande chiave

Personal branding: le 6 domande chiave  Siamo bombardati da informazioni, stimoli, prodotti e servizi che ci vengono proposti continuamente. Se non vuoi cadere nella guerra dei prezzi, svalutando il tuo prodotto/servizio, devi per forza emergere dalla massa! Come...