Perchè in Italia e in Europa il cinema è un’eccezioen culturale

Scritto da Montalo

Scritto da Montalo

Dicembre 8, 2020

I cinema restano chiusi e la magia che solo la sala sa regalarci ci manca e non poco. Aspettando di conoscere quando sarà possibile tornare a vedere un film al cinema, continuiamo a parlare di questo mondo parlando ci come si realizza un film.

Negli ultimi anni registi e filmmaker indipendenti sono riusciti a realizzare lungometraggi e portarli al cinema, fenomeno che sta crescendo e che sarà sempre più diffuso nei prossimi anni.

Spesso però accade che questi registi e produttori  indipendenti debbano contare solo sulle proprie forze e si ritrovano a mettere mano al proprio portafoglio. Ma è realmente la strada giusta? Come è possibile realizzare un film in Italia?

Per capire, se pur in maniera superficiale, quali sono i meccanismi che regolano questo mondo ci aiutiamo con un’intervista rilasciata da Paolo Del Brocco, AD di Rai Cinema, rilasciata a BadTaste il 29 novembre 2018 in merito alla produzione di Freaks Out il nuovo film di Gabriele Mainetti . Anche se l’intervista è datata, mette in luce temi e aspetti che riguardano l’attualità.

Alla domanda “Quant’è il budget con cui prevedete il film si possa chiudere?” Del Brocco risponde senza troppi problemi: “Penso vada oltre i 12 milioni di euro. Non è definito eh, ma siamo lì. È un film importante. Poi quando un film italiano supera i 5-6 è grosso già è importante, figuriamoci così. È un film in costume, con effetti speciali, visivamente bellissimo, di certo uno dei più attesi dell’anno prossimo”.

Un film del genere per come è il mercato oggi è impensabile per la sola Italia, cioè che possa ripagarsi con il solo sfruttamento nazionale?

“In realtà non è così. Il budget è chiuso, lo venderemo ovviamente ma non ne abbiamo bisogno per ripagarlo, perché ci sono finanziamenti, tax credit…”

Cioè questo film rientra dei 12 milioni solo con l’italia?

“In che senso rientra? il business model del cinema è particolare…”

È un’operazione da cui tutti i produttori rientreranno anche solo con lo sfruttamento italiano?

“Guarda se tu fossi un privato e mettessi i tuoi soldi per fare un film in Italia e quindi dovessi rientrare da quel che hai messo dai soli sfruttamenti, ti sconsiglierei di farlo. Quando un film si fa in realtà è già coperto, cioè ha già la vendita di diritti televisivi e ha avuto degli investimenti che ne coprono il budget. La produzione cinematografica in tutta Europa è un’eccezione culturale, ci sono finanziamenti pubblici, televisivi, obblighi d’investimento dei  broadcaster, le film commission, i finanziamenti regionali… come è giusto che sia.

Dunque alla fine in linea generale se un film è coperto (avendo prevenduto e considerati questi finanziamenti) devi fare in modo di coprire i costi di promozione e se li copri tutto quel che viene dopo è un margine che ti puoi dividere con gli altri produttori. Aggiungici che per Rai il discorso è ancora diverso perché noi acquistiamo spesso anche i diritti televisivi e lì stiamo facendo patrimonio per l’azienda che li detiene per sempre o per tot anni. E quello come lo quantifichi? Quello è uno sfruttamento da cui l’azienda rientra nel tempo ad ogni passaggio”.

(leggi l’intervista integrale su BadTaste)

Le parole di Del Brocco ci sottolineano quanto sia complicato e particolare il settore cinematografico, tanto da poter essere definito come un’ eccezione culturale. Cosa che non accade negli USA dove “l’industria” si regge sull’appoggio e il finanziamento dei privati.

Questo sarà uno dei temi che approfondiremo nel tempo nelle prossime settimane perché merita attenzione.

Ti servono le basi? Iscriviti al corso Starter Pack Filmmaking

Scopri tutti i corsi della nostra Academy

Sound Design con Premiere: TEORIA E PRATICA

Sound Design con Premiere: TEORIA E PRATICA  Nel video di oggi ti parlo di Sound Design con...

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutili

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutiliIl Black Friday è ormai alle porte (scopri le...

Paper Transition su Premiere Pro

Paper Transition su Premiere ProNel video ti oggi ti insegno le Paper Transition ( Paper Cut...

Il tuo film indipendente al cinema: 9 consigli pratici

Il tuo film indipendente al cinema: 9 consigli praticiNon giriamoci intorno: il sogno di tutti i...

Premiere Pro 2022: tutte le novità

Premiere Pro 2022: tutte le novitàPremiere Pro 2022 è arrivato. Adobe ha presentato qualche giorno...

Slowmotion con Premiere Pro: tutti i segreti

Slowmotion con Premiere Pro: tutti i segretiQual è il modo migliore gestire e realizzare uno...

Come tagliare i video su Premiere Pro

Come tagliare i video su Premiere ProQual è il modo migliore per tagliare un video su Premiere...

Sottotitoli automatici: Speech to Text con Premiere Pro

Sottotitoli automatici: Speech to Text con Premiere Pro   Se montate video almeno una volta...

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphoneUn video oggi può essere realizzato in molti modi...

Come creare una composizione su After Effects

Come creare una composizione su After Effects   Nel mondo dell’audiovisivo la motion graphics...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Arancia Meccanica torna al cinema 50 anni dopo

Arancia Meccanica torna al cinema 50 anni dopo

Arancia Meccanica torna al cinema 50 anni dopo È passato mezzo secolo da quando, il 19 dicembre del 1971, arrivava nelle sale americane Arancia Meccanica, capolavoro di Stanley Kubrick pietra miliare della storia del cinema. Proprio per festeggiare al meglio il 50°...

Pensiero creativo: ecco come svilupparlo

Pensiero creativo: ecco come svilupparlo

Pensiero creativo: ecco come svilupparloNel mondo ci sono milioni di persone che ogni giorno scommettono sul proprio talento e riescono a vivere delle proprie passioni. Sono dei sognatori, dei creativi, delle persone che si emozionano raccontando storie, producendo...

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutili

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutili

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutiliIl Black Friday è ormai alle porte (scopri le nostre promozioni) e moltissimi creator sono pronti a mettere mano al portafoglio. Il rischio di acquistare materiale e attrezzatura inutile è grande quindi fai molta...