Musica per video: Artlist è la soluzione migliore

Scritto da Montalo

Scritto da Montalo

Gennaio 21, 2021

 

Se realizzi video sai benissimo quanto sia importante poter contare sulla musica. Spesso è proprio quello che aiuta a fare la differenza, a suscitare certe emozioni piuttosto che altre, insieme alle immagini e al ritmo del montaggio.

Se realizzi video da un po’ avrai già consultato le librerie commons creative di Youtube o di altre piattaforme e sei arrivato al punto di avere bisogno di altro.

Se sei arrivato a questo punto allora ti starai domandando: qual è la piattaforma migliore grazie alla quale accedere a musiche che possano realmente valorizzare il mio video?

Una soluzione vantaggiosa e a basso costo è sicuramente Artlist.

Oggi vediamo insieme cosa ha di speciale questa piattaforma.

Artlist e la musica per i tuoi video

Artlist è una delle ultime piattaforme in circolazione che offre un servizio diverso rispetto a molte altre: attraverso un abbonamento annuale (199$) è possibile scaricare tutta la musica presente nella piattaforma con un limite di 40 brani al giorno.

Un servizio che ha il suo punto di forza sulla ricerca filtrata: si possono ricercare i brani musicali sulla base dello strumento usato, per tipo di atmosfera e tipologia di video che si realizza. Tutti questi elementi possono essere combinati insieme per filtrare al meglio la ricerca.

Periodicamente vengono aggiunte numerose musiche e questo fa di Artlist una piattaforma ricca di possibilità sempre nuove.

Ora ti starai chiedendo: in che termini possono utilizzare questo materiale?

In primis è importante sottolineare che una volta scaricato un singolo brano questo potrà essere utilizzato dall’utente senza limiti di tempo sia per usi privati che commerciali, per ogni piattaforma video esistente. Potrai quindi utilizzare il brano sia per un cliente che per un’azienda. Se sarà quest’ultima a sottoscrivere l’abbonamento a utilizzare i brani potranno essere tutti i suoi dipendenti chiaramente su progetti che vengono curati dall’azienda che ha acquistato l’abbonamento.

Come filtrare la musica su Artlist

La logica che sta dietro ad Artlist riguardo ai diritti d’autore è quella della royalty free e in questo non si hanno rischi legali.

La spesa di 199$ per un anno vi permetterà di accedere ad una quantità vastissima di materiale musicale che sarà vostro per sempre, anche se il successivo anno non rinnoverete l’abbonamento.

Ad oggi sul mercato è la soluzione migliore per chi vuole avere una library musicale ricca e poter contare su brani qualitativamente alti.

Tutto dipende dall’uso che dovete farne e dai vostri obiettivi. Sicuramente per un professionista dell’audiovisivo attivo sul mercato è più che conveniente.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di visitare il sito ufficiale di Artlist.

 

 

Hai già sottoscritto un abbonamento?

Come ti sei trovato?

Faccelo sapere nei commenti

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Flashback e Flash forward: come viaggiare nel tempo

Flashback e Flash forward: come viaggiare nel tempo

Flashback e Flash forward: come viaggiare nel tempo  Cosa caratterizza e distingue il flashback e il flash forward? Il tempo è una variabile fondamentale per tutti coloro che realizzano il proprio film/video. Con il tempo possiamo giocare, prendere in giro e...

Il fattore di crop: perché è importante calcolarlo

Il fattore di crop: perché è importante calcolarlo

Il fattore di crop: perché è importante calcolarloA cosa ci si riferisce quando si parla di fattore di crop? Abbiamo già detto più volte nei nostri articoli che, chi lavora in questo ambito, deve sapersi muovere con i giusti termini. Purtroppo al terminologia è...