Tempo della storia v.s. Tempo del racconto

Scritto da Gianmarco Capri

Maggio 8, 2020

Nelle scorse settimane abbiamo visto quanto il concetto di spazio, nelle sue diverse sfaccettature, sia importante quando ci si approccia al mondo audiovisivo

Nello specifico abbiamo visto quali sono i PIANI e i CAMPI nel linguaggio cinematografico e quali sono i classici movimenti di camera.

Oggi volevo soffermarmi invece sul concetto di TEMPO!

Realizzare un video non è un’operazione puramente estetica ma anche e soprattutto un racconto. È narrazione. Se parliamo di narrazione è normale parlare di tempo.

È fondamentale in questo senso fare una distinzione tra

Il TEMPO DELLA STORIA Il TEMPO DEL RACCONTO

Senza conoscere questa distinzione è difficile approcciarsi nella narrazione di una storia raccontata per immagini.

 

Vediamo insieme questi due concetti:

  1. Per TEMPO DELLA STORIA parliamo del reale svolgimento di un evento. La giornata di un protagonista che dura dal momento in cui si alza dal letto fino a che va a dormire.

In sostanza quindi ci riferiamo alla durata reale di una vicenda.

  1. Per TEMPO DEL RACCONTO invece ci si riferisce alla durata della narrazione, ossia di come viene raccontata la storia.

È chiaro che sono rari i casi in cui i due tempi coincidono. In questo caso, per esempio, se dovessimo realizzare un video sulla giornata tipo di una persona avremmo bisogno di 24h per vedere cosa accade.

Ecco perché ci viene incontro il montaggio che, attraverso delle tecniche e modalità, permette di ridurre il tempo raccontando la medesima storia.

Questo vuol dire chiaramente che la giornata di una persona non durerà nel video 24h ma sarà ridotta attraverso degli escamotage tecnici e narrativi. Quali?

Dal punto di vista narrazione in relazione al montaggio mi sento di citare:
-l’elissi temporale
– il flashback
– il flashforward
-il montaggio alternato
– il montaggio parallelo

Questi escamotage, di cui parleremo in maniera molto dettagliata nei prossimi giorni, impongono una conoscenza, in ambito di montaggio, anche delle diverse tipologie di taglio.

Il montaggio però non determina solo il tempo del racconto, che la potremmo definire una componente esterna, la sua forma, ma organizza il contenuto, ossia il suo interno, per far in modo che gli eventi si sviluppino seguendo una certa linea temporale.

Il concetto di linea del tempo, ossia timeline, è fondamentale perché è lungo questa linea che vengono mostrati gli eventi che sono fondamentali per la narrazione.

Spesso non si tratta solo di mostrare ma soprattutto di nascondere:  come faccio riassumere ore di eventi in tempi molto più brevi? Non mostrando volutamente ciò che non è importante.

Credo che questi siano concetti importanti e che vanno approfonditi e compresi, cosa che faremo nelle prossime settimane insieme.

 

Questo argomento viene trattato nel dettaglio sul corso STARTER PACK FILMMAKING dell’Academy di Montalo. Scopri di più (qui)

 

 

 

Conosci già questi argomenti?

Quali sono le tue curiosità?

Scrivicelo nei commenti

Con Kpet e Montalo per vivere il 1st Dog Sport Experience a Spiaggia Romea

Con Kpet e Montalo per vivere il 1st Dog Sport Experience a Spiaggia Romea  Con grande...

Le novità dell’ultimo aggiornamento Premiere Pro

Le novità dell'ultimo aggiornamento Premiere ProDal 4 al 6 novembre si è svolto l’evento Adobe Max...

Montaggio parallelo vs Montaggio alternato: ecco la differenza

Montaggio parallelo e montaggio alternato: ecco la differenza  Quante volte hai sentito...

L’ellissi temporale come escamotage narrativo

L’ellissi temporale come escamotage narrativoCosa si intende quando si parla di ellissi...

COLOR: DaVinci Resolve v.s. Premiere Pro

COLOR: DaVinci v.s. Premiere Visto che nelle scorse settimane abbiamo approfondito la Color...

Arriva il nuovo corso Smartphone Videomaking di Fabrizio Rienzi

Arriva il nuovo corso Smartphone Videomaking di Fabrizio RienziTi hanno sempre detto che per...

Le migliori app per montare video con lo smartphone

Le migliori app per montare video con il tuo smartphoneL’abbiamo detto e non smetteremo mai di...

I migliori programmi di editing e dove trovarli “Dimmi con cosa monti e ti dirò chi sei”. Oggi...

SUNDAY FILM – Questa settimana ti consigliamo

SUNDAY FILM - Questa settimana ti consigliamo  Domenica è sempre domenica ... e allora perchè...

Slow motion: come gestirlo e realizzarlo

Slow motion: come gestirlo e realizzarloQuante volte ti sarà capitato di voler rallentare un...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphoneUn video oggi può essere realizzato in molti modi diversi a seconda della tipologia, dell’idea alla base e degli obiettivi che si hanno. Avere una camera professionale è l’unico modo per fare video? La risposta è No ed il...

Come creare una composizione su After Effects

Come creare una composizione su After Effects

Come creare una composizione su After Effects   Nel mondo dell’audiovisivo la motion graphics ha conquistato un ruolo fondamentale per la produzione video. Sul mercato la richiesta di prodotti realizzati con le tecniche dell’animazione grafica e video è sempre...