Ecco 10 tips per velocizzare il workflow su Premiere Pro

Premiere Pro è uno dei software di post-produzione più utilizzati dai professionisti. Se sei un appassionato del mondo video sai benissimo quanto sia importante riuscire ad acquisire un metodo di lavoro efficace e produttivo. Lo abbiamo detto più volte e non ci stancheremo di dirlo ancora: fare video può essere divertente ma non è un gioco!

Sai perché bisogna diventare veloci? Perché maggiore è la tua velocità ed efficienza nell’usare Premiere, maggiore saranno anche i soldi che potrai guadagnare come content creator. Essere produttivi significa tagliare le clip velocemente ma soprattutto lavorare con il giusto workflow. Oggi quindi parleremo delle 10 tips per velocizzare il workflow su Premiere.

Scegli l’hardware per l’editing

La prima cosa da fare se vuoi montare velocemente devi usare un computer che abbia le giuste specifiche e che sia pensato per montare video, perché questi processi richiedono tanta potenza, GPU dedicata, la giusta quantità di RAM.

Ti potrei dare un po’ di info sulle migliori componenti Hardware ma non lo farò, mi piacerebbe fare un video a tema magari con un content creator esperto di informatica. Lo faremo, promesso! Tra le varie componenti però ricordati l’importanza dell’SSD e in questo caso non bisogna essere degli esperti per sfruttarne a pieno il pontenziale. Rispetto ad un HD meccanico, un SSD ti permette di velocizzare i processi. Usalo per montare, appoggia le clip del tuo progetto all’interno mentre monti e una volta finito puoi anche archiviare dentro un HD, se vuoi risparmiare qualche euro. Se non ce l’hai all’interno del tuo computer, puoi prenderne uno esterno e velocizzare immediatamente il tuo Workflow.

 

Shot to edit

Il secondo aspetto chiave è quello di organizzare le riprese, come dicono gli americani “shot to edit”. La pre-produzione di un video richiede delle ore in cui non solo bisogna trovare il filo conduttore di quel contenuto, ma bisogna anche buttare giù una shot list, cosa che vi consiglio sempre di fare. La cosa più comoda per me? Le note del telefono. Elenco puntato di quello che devo girare, giro e spunto, ma voi potete usare il metodo che preferite. Questo è il modo migliore per abbreviare tantissimo i tempi di editing.

Se pensi che prendere la camera in mano, girare ore di roba random ti faccia risparmiare tempo è una illusione che ti porterà almeno 3 grandi problemi:

1) senza pre-produzione non avrai idea di che video farai e questo ti lascerà dei dubbi atroci;

2) senza direzione tenderai a girare più del previsto, ore di materiale in più e spesso inutili;

3) dovrai rivedere quelle ore di materiale (tra cui anche quello inutile) e cercando di dare un senso al tutto e sperando di riuscirci. Risultato? Dubbi, stress e lentezza.

 

Imposta correttamente il progetto

Questo terzo aspetto dipende dalla conoscenza che hai di Premiere, più ne hai più sarai veloce perché potrai sfruttare tanti settings ancora prima di iniziare a montare. Quindi vediamo nel dettaglio cosa fare.

Quando creerai il progetto attiva la GPU accelaration, che ti permetterà di sfruttare una potenza di calcolo aggiuntiva per sia durante il montaggio, sia durante l’export. Sempre da Preferences se Memory, dai il massimo che puoi alla RAM.  Da Media Cache, gestisci le tue cache e fai in modo di svuotarle periodicamente e come Database anche in questo caso usa l’SSD. E preparati al montaggio con una precisa struttura in cartella con tutto il tuo materiale, ma non farla internamente a Premiere, creala una sola volta all’interno del tutto SSD e poi importa tutta la cartella. Risparmierai molto tempo.

 

Interpret footage

Quarto aspetto molto importante è usare l’interpret footage. Molto spesso capita di lavorare con degli shot HFR perché si vuole creare un video in slow motion, in questi casi la cosa migliore è fare in modo che tutto il materiale sia in slow motion da subito, prima del montaggio grezzo, senza quella perdita di tempo del dover lavorare sulla speed di tutte le clip. Seleziona tutto il materiale click destro > modify > interpret footage e qui scegliamo il frame rate del nostro video e ogni volta che porterai una clip in timeline sarà già rallentata.

Proxy

Usa i proxy per rendere più veloce Premiere. Se devi montare dei video con tante informazioni e con codec molti compressi il tuo computer inevitabilmente rallenterà. La tua velocità dipende tantissimo dai codec delle camere. Ma se non si ha a disposizione un Prores (la maggior parte delle camere e dei droni usa codec diversi) e neanche migliaia di euro da buttare per un computer più potente, la soluzione è fare i Proxy. Sono dei file con una risoluzione più bassa e con codec meno compressi, che si ottengono dai files principali e possono essere usati al posto degli originali durante il montaggio. Seleziona tutte le clip, clic destro, Proxies e create proxy, si aprirà Media Encoder e potrai crearli direttamente da li e potrai settare i tuoi proxy file.

 

Usa le schortcut

Utilizzare le shortcut ti permette di impiegare meno tempo nel fare un’operazione che normalmente si porta a termine con tanti passaggi. Se non ci credi ti lascio la scheda di un video in cui ti faccio vedere quali sono quelle migliori per montare e quanto tempo si risparmia. Impara a montare con la tastiera e non ti dimenticare che puoi impostarla come preferisci. Vai su Edit > Keyboard shortcut e da questa schermata puoi settare qualsiasi funzioni su uno o più tasti. Basta cercare nella barra l’operazione desiderata e poi scegliere il tasto da accoppiare.

 

Timeline con i tagli

Crea un timeline per scegliere le tue clip migliori. Vedo che tanti giovani fillmmaker non selezionano il materiale prima di montare, aprono le clip una alla volte e scelgono il meglio, montano anche il video finale. È una perdita di tempo. Dedica la prima fase del lavoro a tagliare le tue clip, eliminando tutto ciò che non serve o è venuto male, ordina il tutto e solo dopo crea una seconda timeline dove andrai a costruire il video finale. Se ti è comodo, puoi utilizzare la tecnica del Pancake editing e portare al bisogno le clip nella nuova timeline in modo molto rapido.

Workflow ordinato

Sai perché le fabbriche riescono a produrre in serie? Perché sono ottimizzata. Il tuo computer deve diventare la tua personale smart factory, dove si monta in modo organizzato senza perdite di tempo. Non andare avanti pezzetto per pezzetto, prima il taglio, poi la musica, sound fx la color e poi torni indietro a guardare … Non ha senso. Fai così: 1) Importa il materiale / 2) seleziona gli shot migliori / 3) scegli la musica / 4) monta le clip seguendo quello che hai già pianificato / 5) Riguarda e correggi / 6) Colora.

Se ogni volta che fai una modifica torni indietro a guardare, non solo significa che non hai le idee chiare e probabilmente la fase dello “shot to edit” non ha funzionato, ma non riuscirai a consegnare il lavoro in tempo. Fa come ti ho detto e sarai super produttivo.

 

Master clip fx

Impara ad usare i master clip effects per la color correction. Il principio è semplice: posso decidere di applicare la mia color o ai singoli tagli o alla clip originale. La seconda opzione ovviamente ti permette di risparmiare tempo ed evitare di copiare e incollare Lumetri ogni volta su tutti i tagli. La color correction verrà applicata ad ogni clip.

 

Utilizza i preset

Crea una cartella dove archivi in modo ordinato tutti i tuoi preset, grafiche, overlay in modo da averli sempre a portata di mano. Utilizzare i preset ti permette di essere molto più veloce rispetto al fare tutto manualmente. Ti consiglio di usarli principalmente per transizioni e grafiche animate, che sono fondamentali per aumentare la qualità dei tuoi lavori. Ovviamente ci sono asset scaricabili per qualsiasi cosa ti serva. Io ti consiglio ti utilizzare Premiere Composer.

Rimani concentrato

Banale? Mai. Prova tu ad essere 100% concentrato su quello che stai facendo mentre hai il telefono che vibra, i messaggi, le notifiche, la voglia di cazzeggiare 5 minuti su IG o Tik Tok (che poi non sono mai 5 minuti) ed è scentificamente dimostrato che non siamo programmati per fare tante cose insieme. Prendi il telefono e silenzialo, lascialo in un’altra stanza perché ricorda che averlo vicino e attivo mentre stai lavorando ti rallenterà. L’uomo non è una macchina, non abbiamo un bottone con cui decidiamo di concentrarci, ci mettiamo un po’ per “essere in flow” e cominciare a lavorare in modo produttivo al massimo del potenziale. Ecco, immagina che ogni volta che ti distrai, ricominci da capo e se procedi di notifica in notifica, probabilmente non raggiungerai mai il massimo rendimento.

 

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Visita l’Academy di Montalo (qui)

oppure contatta l’Assistenza ai corsi al 3274903466 (chiama ora)

Come girare video cinematografici con i Mist Filter

Il segreto dei Mist Filter Dimmi la verità: hai voglia di realizzare video realmente...

Come creare il Camera Shake per i tuoi Video

Camera Shake per i tuoi Video Siamo pronti per rendere questa settimana molto più interessante...

Come trasformare Casa in un set per Video

Trasformo Casa per i miei Video Se sei un Video Creator ti sarà capitato spesso di girare video in...

Premiere Pro 2022: tutte le novità (Part.II)

Il nuovo aggiornamento di Adobe Premiere Pro 2022 Un po’ di tempo fa abbiamo parlato delle novità...

Come girare Video Cinematografici al Tramonto

Come sfruttare la Golden Hour Vuoi girare video cinematografici? Perfetto, gira al tramonto. La...

Come usare Filtri ND per i tuoi Video cinematografici

Perchè è importante utilizzare i Filtri ND per i tuoi Video A cosa ci si riferisce quando si parla...

Come montare Video in automatico

Montare Video in automatico con Premiere Pro Io ti conosco: il tuo sogno è sederti davanti al...

Come avere una voce perfetta con Premiere Pro

Gestire una voce su un video con Premiere Pro Quante volte ti sarà capitato di riascoltare l’audio...

Transizioni Ep.6: Picture Transition con Premiere Pro

Come creare la Picture Rip Paper Transition con Premiere Pro Hai mai sentito parlare della Picture...

Musica per Video: 2 tecniche che devi conoscere

L'enable remix e l'echo reverb effect per la Musica dei tuoi Video Sai benissimo quanto sia...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Come girare video cinematografici con i Mist Filter

Come girare video cinematografici con i Mist Filter

Il segreto dei Mist Filter Dimmi la verità: hai voglia di realizzare video realmente cinematografici? Se la risposta è sì oggi ho un piccolo segreto da svelarti! Hai mai sentito parlare dei Mist Filter? In italiano filtro diffusore, è la chiave per dei video dal look...

Come creare il Camera Shake per i tuoi Video

Come creare il Camera Shake per i tuoi Video

Camera Shake per i tuoi Video Siamo pronti per rendere questa settimana molto più interessante parlando di un effetto in particolare: il camera shake. Vedremo come creare il camera shake nel modo più veloce e professionale possibile. Meglio usare After effects o...

Come trasformare Casa in un set per Video

Come trasformare Casa in un set per Video

Trasformo Casa per i miei Video Se sei un Video Creator ti sarà capitato spesso di girare video in casa e di pensare: ora come faccio a creare un set migliore nella mia cameretta? Per quanto possa essere difficile da pensare è realmente possibile con poco. Ed è per...