Cosa significa essere Video Content creator oggi

Scritto da Gianmarco Capri

Scritto da Gianmarco Capri

Giugno 15, 2021

Cosa vuol dire realizzare video? Per rispondere dobbiamo prendere in considerazione i termini che oggi sono diffusi, utilizzati spesso in modo inappropriato.

Hai mai provato a contare quanti contenuti video ti capita di guardare ogni giorno? Se ci fai caso ti accorgi che sono davvero tanti. Questo perché ormai il video è al centro di ogni attività di promozione e comunicazione.

Per indicare il ruolo di chi svolge attività di creazione di un video i termini più utilizzati sono Videomaker e Filmmaker. Spesso sono utilizzati come sinonimi ma in realtà fanno riferimento a due attività molto differenti.

Se traduciamo Filmmaker  [colui che che fa film] è facile comprendere che si tratta dell’autore dell’opera, di colui che segue interamente tutte le fasi di lavorazione di un film. L’accezione originale infatti è quella di “regista cinematografico”. In quanto tale è chiaro che il Filmmaker realizza film oltre a lavorare a produzioni video (spot, corporate, music video …). È un direttore d’orchestra che ha piena responsabilità artistica sul film. Dalla sceneggiatura alla finalizzazione, il filmmaker è sempre a lavoro. Un lavoro sia di direzione che di revisione. In alcuni casi, soprattutto negli ultimi anni all’interno di produzioni indipendenti, si occupa di altre attività che possono essere la sceneggiatura, il montaggio, le riprese … .

Prendendo invece in considerazione il termine Videomaker [colui che fa video] possiamo riflettere sulle differenze ed il perché non può essere considerato sinonimo di Filmmaker. In questo caso infatti si parla di una figura che cura l’intero processo della realizzazione di un video (script, produzione, montaggio, color ), un prodotto per impatto produttivo e minutaggio diverso da quello filmico. Questo permette al Videomaker di poter realmente curare tutta la realizzazione di un video, dallo script alla finalizzazione, cosa che sarebbe impossibile fare nella produzione di un film.

Molti Videomaker sono anche Filmmaker e tanti Filmmaker sono stati dei Videomaker.

Questo è più che vero ma sono due professioni differenti se pur per molti aspetti analoghe. A mutare è l’impatto del prodotto finale.

Spesso si crea confusione perché vengono tirate in mezzo professioni come l’Operatore di camera (colui che realizza le immagini su direzione del Direttore della Fotografia ed il Regista). In questo caso ci si sbaglia altamente perché un Operatore di camera segue la direzione del Regista su direttive del Direttore della Fotografia mentre un Videomaker, che è allo stesso tempo Regista e spesso anche D.o.p., realizza da solo e con qualche collaboratore le immagini del video, seguendo le proprie idee. Nelle produzioni cinematografiche queste figure sono tutte presenti, mentre nelle produzioni video non sempre ci sono.

Ma per comprendere cosa realmente significhi realizzare video oggi non basta tradurre due delle parole più utilizzate. Anche perché non sono le uniche. Oggi infatti è diffusa la figura del Video Content Creator, ossia un professionista che segue l’attività di creazione di contenuti video. Spesso questo termine viene utilizzato nel settore pubblicitario. Con l’avvento e lo sviluppo di una certa tipologia di Marketing, nello specifico del Social Media Marketing e dell’attività di Social Media Managment, grazie alla grande fruizione di contenuti video sui social, come mezzo di promozione e di comunicazione, è nata l’esigenza da parte di aziende e realtà di vario tipo di avere un professionista che si occupi della creazione di questo tipo di contenuti.

Ed è cosi che molti Video Content Creator in realtà sono Videomaker e, ancora, molti di questi svolgono anche attività di Filmmaking. Ecco che la testa ci inizia a girare e che iniziamo ad avere dubbi su ciò che vogliamo essere davvero: Video Content Creator? Videomaker? Filmmaker?

Che tu sia un giornalista, un imprenditore, un marketer, promoter, organizzatore di eventi, un libero professionista che vuole parlare al proprio pubblico e ai propri clienti, pensare di farlo senza l’ausilio e l’utilizzo di video è impossibile. Se questa cosa non ti è ancora chiara significa che non ti stai rendendo conto di cosa ti sta accadendo attorno!

Non sono io a dirlo: dai dati dell’ultimo rapporto di Wyzowl (2019) sappiamo che:

L’87% delle aziende utilizza video come strumento di marketing;

l’83% dei team di marketing riconosce che il video porta loro un buon ritorno di investimento;

il 79% degli utenti ammette di aver deciso di acquistare un prodotto dopo aver visto un video;

l’81% dei team di marketing ammette che i video hanno aiutato loro a generare nuovi clienti;

l’87% degli utenti intervistati ha dichiarato che per quest’anno vorrebbe vedere più video dei brand.

l’83% dei team di marketing riconosce che il video porta loro un buon ROI e l’82% di loro ritiene che sia la chiave vincente della loro strategia;

il 97% delle aziende che utilizzano i video esplicativi sostiene che aiutino gli utenti a comprendere meglio il proprio business;

il 94% delle aziende vede il video come uno strumento utile;

l’81% degli intervistati ha visto un aumento delle vendite e il 53% ha dichiarato che le chiamate al servizio clienti sono diminuite.

Secondo un altro studio del gruppo Aberdeen (2019):

Le strategie video generano ogni anno il 66% in più di lead qualificati.

Non solo, la notorietà del marchio aumenta del 54%.

Oggi fare un video non significa semplicemente fare un video!

Questo perchè di forme, modalità e strutture differenti per realizzare un prodotto audiovisivo ce ne sono tantissime. A seconda di qual è il tuo obiettivo, ci sono tipologie di video che possono raggiungerlo nel modo più opportuno.

Oggi tutti hanno la possibilità di fare video e questo ci fa riflettere su quanto sia importante farlo in maniera professionale. È l’unico modo per distinguerci dalla massa di contenuti che ogni giorno viene diffusa.

E allora cosa dobbiamo fare per realizzare un prodotto audiovisivo realmente originale?

Puoi realizzare un video professionale solo se:

Hai un’idea originale e un concept coerente. Forse è la cosa più difficile ma anche quella che ti permetterà di realizzare qualcosa di unico. Devi essere in grado di saper scegliere l’idea migliore per quel determinato video e renderla realmente coerente con gli obiettivi che intendi raggiungere.

Hai sviluppato l’idea su carta e sai cosa devi fare. Devi essere in grado di realizzare lo script del video che andrai a  girare. Senza una linea guida chiara rischi di buttare tutto il tuo lavoro. Mettere su carta tutte le idee che hai, strutturandole in maniera ordinata, è il primo passo per un approccio realmente professionale.

Hai il piano operativo e puoi organizzare la produzione. Le idee possono essere anche originali ma per tradurle in un video professionale c’è bisogno di un approccio organizzativo che non dia niente per scontato e sappia ordinare tutte le attività in modo funzionale e sostenibile.

Hai una produzione per realizzare le immagini che ti servono. Pensare di poter fare tutto da soli è il primo segnale che il risultato finale non sarà del tutto professionale. Saper delegare e collaborare è la chiave per riuscire in questo settore. Scegli per bene i tuoi collaboratori e mettili nella posizione di poter esprimere tutto il loro potenziale. A giovarne sarà l’intero progetto.

Hai le immagini e una struttura preliminare da seguire. Prima di passare al montaggio prenditi tutto il tempo necessario per adattare il tuo script video alle immagini che hai girato. Realizza una struttura preliminare che serva da linea guida a chi si occuperà del montaggio.

Hai un montatore in grado di valorizzare il tuo film. L’arte del montaggio impone una lavorazione attenta e accurata per valorizzare il lavoro fatto in precedenza e poterlo portare a termine. Approcciarsi al montaggio con un occhio esterno permette di non innamorarsi del proprio girato. Sia se sarai tu ad occupartene, sia se sarà affidato ad un tuo collaborare, fai in modo che lo script e le immagini girate acquistino valore attraverso l’editing adatto al video che vuoi realizzare.

Hai un Colorist in grado di valorizzare i colori. La correzione colore delle immagini è una fase importantissima. I colori influenzano la visione e l’elaborazione di significati veicolata dal tuo video. Curare la color di un video è un’attività tecnica che impone le giuste conoscenze e improvvisarsi Colorist spesso porta a risultati lontani dagli standard professionali.

Hai un tecnico che si occupi dei suoni e uno delle grafiche animate. Suono e grafiche vanno curate nel dettaglio successivamente al montaggio. Non è permesso un approccio approssimativo in un’attività che impone la cura del dettaglio. Un buon Sound Designer e un Motion Graphics designer hanno il compito di rendere più creativo e originale il tuo video.

Già da questo comprendi da solo che non è assolutamente una passeggiata realizzare video e forse stai già ripensando all’idea di voler diventare un vero professionista. Ma ti consiglio di non farlo. Conoscere ognuno di questi aspetti ti permetterà con il tempo di decidere quale direzione prendere. Quindi niente paura!

Il bello di essere agli inizi è di avere quella giusta ingenuità che ci porta a pensare di essere in grado di poter fare tutto. Quando ho iniziato a fare video per me è stato così. Già mi vedevo sul palco ad alzare il mio Oscar e ringraziare gli amici. Il tempo poi pian piano ti porta a conoscere meglio le cose e saper dosare le ambizioni. Questo non vuol dire perdere le speranze ma gestire al meglio il livello di aspettative per evitare grandi delusioni.

Torniamo alla premessa iniziale ovvero quella che solo compiere un’operazione di definizione del campo di azione del mondo video oggi è praticamente impossibile. Siamo così bombardati continuamente da video che ormai ci sono infiniti modi e categorie a riguardo.

Questo crea spaesamento e confusione anche e soprattutto da parte dei clienti che si rivolgono a noi per un video senza sapere in realtà di cosa hanno bisogno. Questo fraintendimento genera poi risultati catastrofici: il cliente non ottiene i risultati sperati e tu passi per incompetente.

La colpa è tua? Forse non hai le capacità e gli strumenti tecnici adeguati? Assolutamente no. In questo caso la tua unica colpa è di non essere riuscito ad entrare nella testa del tuo committente o di non aver messo le idee subito in chiaro.

Il Video Content Creator con esperienza conosce e sa gestire queste dinamiche e spesso deve avere capacità di prevedere il futuro e risolvere problemi che non ancora sono reali.

 

 

Questo articolo è stato utile?

Vuoi approfondire le basi della creazione video?

Scarica il Manuale Essere Video Content Creator (qui)

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphoneUn video oggi può essere realizzato in molti modi...

Come creare una composizione su After Effects

Come creare una composizione su After Effects   Nel mondo dell’audiovisivo la motion graphics...

Complementary Look con DaVinci Resolve

Complementary Look con DaVinci ResolveSe parliamo di look cinematografici non possiamo evitare di...

Conforming Premiere Pro-DaVinci Resolve: 5 consigli

Conforming Premiere Pro-DaVinci Resolve: 5 consigliCome fare un conforming adeguato da Premiere...

Come utilizzare le Curve su DaVinci Resolve

Come utilizzare le Curve su DaVinci Resolve Montare Video non è un gioco da ragazzi e se hai un...

Zoom in transition senza plug-in su Premiere Pro

Zoom in transition senza plug-in su Premiere ProMontare Video non è un gioco da ragazzi e se hai...

DaVinci Resolve: Color Wheels vs Log Wheels

DaVinci Resolve: Color Wheels vs Log WheelsUitlizzi DaVinci Resolve per la Color dei tuoi video?...

Auto reframe sequence su Premiere Pro (VIDEO)

Auto reframe sequence su Premiere Pro (VIDEO)Montare Video non è un gioco da ragazzi e se hai un...

3 modi per convertire le tue clip in Log su DaVinci Resolve

3 modi per convertire le tue clip in LogMontare Video non è un gioco da ragazzi e se hai un minimo...

I migliori tool per montare Video con Premiere Pro

I migliori tool per montare Video con Premiere Pro  Montare Video non è un gioco da ragazzi e...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Mostra del Cinema di Venezia 2021: tutti i film in programma

Mostra del Cinema di Venezia 2021: tutti i film in programma

Aspettando il Festival di Cannes 2021: ecco i titoli  Il mondo del cinema vuole tornare alla normalità e nonostante i problemi tornerà dal 6 al 17 luglio una delle manifestazioni cinematografiche più importanti nel panorama mondiale: Il Festival di Cannes....

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphoneUn video oggi può essere realizzato in molti modi diversi a seconda della tipologia, dell’idea alla base e degli obiettivi che si hanno. Avere una camera professionale è l’unico modo per fare video? La risposta è No ed il...