Il sondaggio di HubSpot sul Video Marketing

Ormai è chiaro: stiamo assistendo al passaggio definitivo verso il formato video come una delle modalità più efficaci per promuovere e comunicare le caratteristiche di un brand.

Le piattaforme di social media stanno mettendo i contenuti video in primo piano e al centro dei loro feed, poiché il pubblico si rivolge sempre più a TikTok, Reels e ai video live per divertirsi, scoprire prodotti e persino conoscere nuovi entusiasmanti marchi.

Abbiamo già visto come le piattaforme si stiano adattando alle esigenze dei Video Content Creator (leggi l’articolo).

Oggi ci concentriamo su un sondaggio interessante realizzato da HubSpot.

Ecco alcuni risultati da tenere in considerazione per il futuro.

Le visualizzazioni contano?

La prima domanda che si è posto il team di HubSpot è: “se nessuno vede il tuo video, valeva la pena realizzarlo?”. Così hanno chiesto ai marketer di video quante visualizzazioni ottengono in media. Dalle risposte degli intervistati emerge che:

il 38% dei video di marketing ha una media di meno di 10.000 visualizzazioni;

il 16% in media sotto 1.000 visualizzazioni;

il 16% in media su 100.000 visualizzazioni.

Le visualizzazioni non sono l’unica metrica tracciata dai marketer. Infatti una volta che inizi a ottenere visualizzazioni, vorrai anche sviluppare la tua strategia osservando e migliorando alcune altre metriche.

Tra i video marketer, il coinvolgimento video, il tasso di conversione e la percentuale di clic sono tra una manciata di altri KPI esaminati dai marketer, con il tasso di coinvolgimento che ha la priorità del 60% dei marketer e le percentuali di conversione e di click-through sono al centro del 56% e il 52% dei marketer rispettivamente.

Le metriche principali da tenere in considerazione in questo senso sono:

  1. Tasso di coinvolgimento

Secondo il 60% dei video marketer, il coinvolgimento è la metrica più importante da guardare. Dopotutto, quando un video vede un coinvolgimento elevato, significa che sta risuonando abbastanza con il tuo pubblico da fargli desiderare di lasciare un Mi piace, scrivere un commento o condividerlo con i loro amici.

  1. Tasso di conversione

Il tasso di conversione arriva al secondo posto e può essere un ottimo indicatore del successo del tuo video nel convincere gli spettatori a compiere l’azione desiderata.

  1. La percentuale di clic parla alla miniatura e al titolo/didascalia

La percentuale di clic (CTR) arriva al numero 4 e può dirti quanto sia efficace la tua miniatura nel convincere le persone a guardare il video in primo luogo. Prima di guardare un video, il tuo pubblico vede anche il titolo o la didascalia ad esso allegati, che rifletterà anche il tuo CTR.

  1. Crescita di follower e abbonati

Se stai guadagnando follower/abbonati da un video, significa che sta risuonando con gli spettatori e vogliono vedere di più dal tuo marchio. 

Se uno dei tuoi video fa crescere il tuo seguito più del solito, prova a pensare a cosa distingue questo video dal resto e replicalo. Inoltre, controlla le tue analisi per informazioni utili su come questi nuovi iscritti/follower hanno trovato il tuo video. Come puoi continuare a fornire loro contenuti di valore?

  1. Tempo di visualizzazione medio

La durata media della visualizzazione è fondamentale per capire quali parti del tuo video sono molto coinvolgenti e quali sezioni hanno bisogno di più lavoro o avrebbero dovuto essere tagliate del tutto. Sebbene la media complessiva possa offrire informazioni utili quando si confrontano video di lunghezza simile, se possibile, controlla la percentuale di spettatori che guardano nei momenti chiave del video.

Quanto dovrebbe essere lungo un video di marketing?

È una domanda che ti sarai fatto almeno una volta nella vita. Un enorme 96% degli esperti di marketing concorda sul fatto che la durata ottimale di un video pubblicitario è inferiore a 10 minuti.

Oltre a ciò, le opinioni iniziano a differire, con la maggior parte di esse (36%) che afferma che i video dovrebbero durare da 1 a 3 minuti, mentre il 27% pensa che il punto debole sia compreso tra 4-6 minuti. Un altro 16% afferma che la durata ottimale del video è inferiore a 60 secondi. D’altra parte, il 15% sostiene video di durata compresa tra 7 e 9 minuti.

Gli obiettivi del Video Marketing

Secondo il sondaggio di HubSpot i primi tre obiettivi di marketing video includono l’aumento delle entrate (il 33% degli intervistati pensa questo in relazione all’aumento della consapevolezza del marchio e la pubblicità di prodotti/servizi, con il 32% degli esperti di marketing che si concentra su ciascuno).

Più di un quarto degli esperti del digitale si concentra anche sul miglioramento della comprensione da parte dei clienti di prodotti/servizi, mentre il 23% desidera migliorare il servizio clienti e la fidelizzazione con i video.

I fattori più importanti per creare video pubblicitari efficaci sono promuovere efficacemente il tuo video, catturare l’attenzione degli spettatori nei primi secondi e mantenere i tuoi video brevi/concisi.

Può essere allettante dedicare tutto il tuo tempo alla realizzazione del video “perfetto” con modifiche snelle, alto valore di produzione e una miniatura irresistibile. Sebbene queste cose siano importanti, perdono il loro potere senza una promozione video efficace.  

Le strategie di promozione video più efficaci sono la condivisione sui social media, l’aggiunta di video al tuo sito Web/blog, la pubblicazione di annunci a pagamento per i tuoi video, l’ottimizzazione del titolo/della descrizione per la ricerca e l’integrazione dei video nelle tue campagne e-mail.

Qualunque canale tu scelga per la promozione dei video, ricorda che la semplice condivisione di un video non è sufficiente. Una promozione video efficace inizia prima ancora che un video sia completo e continua molto tempo dopo la pubblicazione di un video.

ll formato migliore

I tre formati video principali sono video in formato breve, lungo e live. Ma qual è realmente quello più performante? Di tutti i formati video, il formato breve ha il ROI più alto ed è anche il numero 1 per la generazione di lead e il coinvolgimento.

L’uso di video in formato breve aumenterà in modo significativo nel 2022, con il 36% dei marketer di video che prevede di investire più in esso rispetto a qualsiasi altro formato e il 45% che prevede di utilizzarlo per la prima volta quest’anno.

Il consenso tra i video marketer è che un video in formato breve dura meno di 60 secondi, con la parte più grande (33%) che afferma che la durata ottimale è di 31-60 secondi.

Quando si tratta della percentuale di tempo in cui un video viene guardato, quasi tutti i video in formato breve vengono guardati per oltre il 40% della loro durata, il che non sorprende a causa della loro rapida autonomia. Il 59% di loro viene guardato per il 41-80% della loro durata e il 30% ha una percentuale media di visualizzazione superiore all’81%.

La percentuale media di visualizzazione di questi video può persino superare il 100% poiché il tuo pubblico li riproduce più e più volte.

Infine, quando si esaminano le percentuali di clic, quasi la metà dei video di marketing in formato breve ha anche un CTR compreso tra il 5 e l’8%.

I video di lunga durata, definiti nel sondaggio di HubSpot come video della durata di tre minuti, sono dalla seconda alla forma abbreviata per ROI, generazione di lead e coinvolgimento.

Anche i video di lunga durata vedranno una crescita significativa nel 2022 poiché il 18% dei marketer di video prevede di investire più in esso rispetto a qualsiasi altro formato e il 36% lo utilizzerà per la prima volta quest’anno.

La maggior parte dei marketer di video (36%) afferma che la durata ideale per i video di lunga durata è di 3-6 minuti, anche se molti sostengono anche video lunghi fino a 20 minuti.

Osservando la percentuale di visualizzazione media, il 38% dei video di marketing di lunga durata è compreso tra il 41 e il 60%, mentre uno su quattro vede una percentuale di visualizzazione media del 61-80%. Un altro 22% scende tra il 21 e il 40%.

Quando si tratta di CTR, la parte più grande (57%) dei video in formato lungo è compresa tra il 5 e l’8%, che è simile al CTR per i video in formato breve.

L’importanza delle Live

I video o gli stream live sono utilizzati dal 32% dei marketer di video e sono al 4° posto per il ROI e al 3° per il coinvolgimento. Inoltre, nel 2022 aumenterà anche l’uso di video live/streaming live, con il 35% dei marketer di video che prevede di sfruttarli per la prima volta.

La durata ottimale di un video live/streaming live è compresa tra 4 e 9 minuti, secondo il 51% dei video marketer. Un altro 22% preferisce andare in diretta per 1-3 minuti, mentre circa uno su cinque consiglia un intervallo di tempo più lungo di 10-30 minuti.

Quando si tratta della percentuale media di un video guardato, oltre il 60% dei video in diretta/diminuzioni dei live streaming viene visualizzato per il 41%-80% della loro durata.

Video Virale: quale piattaforma può aiutarti

YouTube, TikTok, Instagram e Facebook sono le piattaforme che secondo i marketer di video hanno maggiori probabilità di far diventare virale un video. Se hai una presenza sui social media su uno di questi tre, possono essere potenti per segnare un video virale. 

È molto probabile che video divertenti, alla moda e facilmente riconoscibili che riflettano i valori di un marchio diventino virali. Il topo sarebbe combinare questi tipi di contenuti principali creando un video divertente, riconoscibile e di tendenza per le migliori possibilità di diventare virale.

valore e regalare emozioni al tuo pubblico.

Vantaggi e sfide del futuro

I maggiori vantaggi della creazione di video di marketing sono che aiutano i clienti a comprendere un prodotto/servizio, ottengono più coinvolgimento rispetto ad altri contenuti pubblicitari e portano a più vendite/conversioni rispetto ad altri contenuti.

Sebbene ciò sembri perfettamente in linea con gli obiettivi dei marketer di video, questi vantaggi comportano anche alcune sfide. Le maggiori che i marketer video devono affrontare sono la mancanza di tempo per creare contenuti video, la difficoltà nella creazione di una strategia video efficace e un budget inadeguato per creare contenuti video.

La grande notizia è che il marketing video è più semplice che mai, con il 57% dei marketer video che descrive il marketing video come facile. Inoltre, il 46% di coloro che hanno iniziato a realizzare video nell’ultimo anno lo ha fatto perché la creazione di video di marketing richiedeva meno tempo e il 38% ha affermato di aver iniziato perché i video sono diventati più facili da realizzare internamente. 1 su 2 ha anche iniziato a realizzare video pubblicitari in risposta alla pandemia.

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con il team di Quiver Marketing

Dai un’occhiata alle nostre Produzione Video (qui)

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Visita l’Academy di Montalo (qui)

oppure contatta l’Assistenza ai corsi al 3274903466 (chiama ora)

Per chi invece vuole ricevere una formazione personalizza nella forma della Didattica a Distanza diamo la possibilità di prenotare una o più lezioni One to One. In queste lezioni è possibile seguire un eprcorso Completo oppure richiedere un approfondimento specifico su determinati argomenti. Le Lezioni One to One sono acquistabili solo su richiesta mandando una mail a info@montalo.net.

Mi raccomando: ti aspettiamo a lezione!

Premiere Pro: 10 dritte che devi conoscere

10 trucchi per Premiere Pro Oggi ti insegnerò 10 dritte per Premiere che devi per forza conoscere,...

Come girare video cinematografici con i Mist Filter

Il segreto dei Mist Filter Dimmi la verità: hai voglia di realizzare video realmente...

Come creare il Camera Shake per i tuoi Video

Camera Shake per i tuoi Video Siamo pronti per rendere questa settimana molto più interessante...

Come trasformare Casa in un set per Video

Trasformo Casa per i miei Video Se sei un Video Creator ti sarà capitato spesso di girare video in...

Premiere Pro 2022: tutte le novità (Part.II)

Il nuovo aggiornamento di Adobe Premiere Pro 2022 Un po’ di tempo fa abbiamo parlato delle novità...

Come girare Video Cinematografici al Tramonto

Come sfruttare la Golden Hour Vuoi girare video cinematografici? Perfetto, gira al tramonto. La...

Come usare Filtri ND per i tuoi Video cinematografici

Perchè è importante utilizzare i Filtri ND per i tuoi Video A cosa ci si riferisce quando si parla...

Come montare Video in automatico

Montare Video in automatico con Premiere Pro Io ti conosco: il tuo sogno è sederti davanti al...

Come avere una voce perfetta con Premiere Pro

Gestire una voce su un video con Premiere Pro Quante volte ti sarà capitato di riascoltare l’audio...

Transizioni Ep.6: Picture Transition con Premiere Pro

Come creare la Picture Rip Paper Transition con Premiere Pro Hai mai sentito parlare della Picture...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Da 0 a Professionista: Puntata 1

Da 0 a Professionista: Puntata 1

Il nuovo format di Gianmarco Capri Come si diventa professionisti partendo da zero? A questa domanda cercheremo di rispondere incontrando creativi attivi nel campo dell'audiovisivo, della fotografia e della content creation. Puntata 1: Fotografia Sapete qual è la...

Premiere Pro: 10 dritte che devi conoscere

Premiere Pro: 10 dritte che devi conoscere

10 trucchi per Premiere Pro Oggi ti insegnerò 10 dritte per Premiere che devi per forza conoscere, che i tuoi amici devono per forza conoscere, che tutti quelli che vogliono diventare di pro devono per forza conoscere. Lo so, lo so, oggi sono super euforico perchè...