Videomaking: la shutter speed

Scritto da Fabrizio Rienzi

Scritto da Fabrizio Rienzi

Aprile 13, 2021

Se vuoi essere un videomaker professionale non puoi non conoscere come gestire la shutter speed in fase di ripresa. È uno di quei concetti che stanno alla base del videomaking ed è per questo che devi conoscerlo.

Abbiamo già visto che il diaframma e gli ISO sono due delle tre variabili del Triangolo dell’esposizione (leggi l’articolo) e sappiamo anche che gestire le variabili che determinano una buona esposizione significa realizzare immagini che possano mantenere uno standard qualitativo di livello.

Conoscendo il funzionamento generale di una camera e gli aspetti fondamentali che regolano il sensore, quali sono gli obiettivi migliori, oggi parliamo con Fabrizio Rienzi di come gestire la shutter speed.

Questi argomenti sono trattati in maniera approfondita nel corso Videomaking Mastery dell’Academy di Montalo (scopri di più).

La shutter speed indica la velocità del nostro otturatore le cui impostazioni gestiscono quanta luce passa e andrà a colpire il nostro sensore.

A differenza della fotografia dove ci si può spingere su dei valori più estremi, nel mondo del video ci muoveremo in dei range di valori meno spinti che vengono espressi o con valori numerici classici (es. 100) o con valori angolari (es. 180°).

La shutter speed solitamente viene impostata con un valore doppio rispetto al frame rate, di cui abbiamo parlato nel primo capitolo. Quindi se vogliamo girare a 25fps la nostra shutter speed dovrà essere di 100.

Ma da cosa deriva questa sorta di regola?

Dall’idea che le immagine video che produciamo dovrebbero avvicinarsi parecchio a come noi vediamo la realtà e siccome questo valore incide pesantemente sul motion blur, ossia quell’effetto di sfocatura che vediamo quando un oggetto si muove davanti ai nostri occhi, dobbiamo fare in modo che non si creino strani effetti a meno che non siano voluti.

Ovviamente abbiamo detto che la shutter speed dovrebbe seguire determinate regole per essere corretta, quindi tendenzialmente una volta che l’abbiamo impostata rispetto al valore del frame rate non la andremo più a toccare ma dovremmo andare a lavorare sull’apertura e sugli ISO, che in alcune camere vengono anche indicati con la voce Gain.

Un’altra cosa da dire è che alle volte la shutter speed non viene indicata con un valore numerico ma in gradi e solitamente il valore che corrisponde ad un motion blur naturale è 180°.

Ma la shutter speed non è l’unica variabile da tenere in considerazione per una buona esposizione. Scopri tutto quello che devi sapere sul diaframma e gli ISO (leggi l’articolo).

Questi argomenti sono trattati in maniera approfondita nel corso Videomaking Mastery dell’Academy di Montalo (scopri di più)

Scopri di più sul nuovo bundle Videomaking Mastery Advanced (clicca qui)

Premiere Pro: 10 dritte che devi conoscere

10 trucchi per Premiere Pro Oggi ti insegnerò 10 dritte per Premiere che devi per forza conoscere,...

Come girare video cinematografici con i Mist Filter

Il segreto dei Mist Filter Dimmi la verità: hai voglia di realizzare video realmente...

Come creare il Camera Shake per i tuoi Video

Camera Shake per i tuoi Video Siamo pronti per rendere questa settimana molto più interessante...

Come trasformare Casa in un set per Video

Trasformo Casa per i miei Video Se sei un Video Creator ti sarà capitato spesso di girare video in...

Premiere Pro 2022: tutte le novità (Part.II)

Il nuovo aggiornamento di Adobe Premiere Pro 2022 Un po’ di tempo fa abbiamo parlato delle novità...

Come girare Video Cinematografici al Tramonto

Come sfruttare la Golden Hour Vuoi girare video cinematografici? Perfetto, gira al tramonto. La...

Come usare Filtri ND per i tuoi Video cinematografici

Perchè è importante utilizzare i Filtri ND per i tuoi Video A cosa ci si riferisce quando si parla...

Come montare Video in automatico

Montare Video in automatico con Premiere Pro Io ti conosco: il tuo sogno è sederti davanti al...

Come avere una voce perfetta con Premiere Pro

Gestire una voce su un video con Premiere Pro Quante volte ti sarà capitato di riascoltare l’audio...

Transizioni Ep.6: Picture Transition con Premiere Pro

Come creare la Picture Rip Paper Transition con Premiere Pro Hai mai sentito parlare della Picture...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Universal Music vs TikTok: il futuro della musica sui social

Universal Music vs TikTok: il futuro della musica sui social

Introduzione Il mondo della musica e dei social media si scontrano in una disputa che potrebbe cambiare il panorama dell'intrattenimento online e anche quello dei contenuti video. Universal Music Group (UMG), una delle più grandi etichette discografiche al mondo, ha...

Bella Baxter, l’anti-principessa che volevamo vedere al cinema

Bella Baxter, l’anti-principessa che volevamo vedere al cinema

Introduzione Se hai avuto la fortuna di goderti al cinema "Povere Creature" di Yorgos Lanthimos, la figura di Bella Baxter sicuramente ti avrà conquistato. Un anti-eroina o anti-principessa (a seconda dei punti di vista) che affronta sfide e ostacoli con...

Come combattere il fenomeno dello Stop Scrolling

Come combattere il fenomeno dello Stop Scrolling

Introduzione ai Video UGC Nell'era digitale in cui siamo immersi gli utenti sono costantemente bombardati da un flusso infinito di contenuti sui social media. Lo "stop scrolling", l'atto di fermarsi a scorrere sul feed, è diventato un fenomeno comune che presenta una...