Siamo davvero pronti per “Vortex” il nuovo film di Gasper Noé?

Scritto da Montalo

Scritto da Montalo

Agosto 31, 2021

Parigi, in un umile appartamento vive una coppia di anziani signori, un critico cinematografico e una terapista in pensione. Il primo sta cercando di scrivere un libro sui sogni, lei inizia ad avere i primi sintomi della demenza senile.

Questo è quello che sappiamo sulla trama dell’ultimo film di Gasper Noè che stavolta abbandona le provocazioni e realizza un film dedicato all’amore, all’invecchiamento e all’avvicinamento alla morte.

Vortex è stato presentato nella sezione Cannes Premìere con Dario Argento nei panni di uno dei due protagonisti del film.

Come riportato su MyMovies c’è una dedica iniziale nel film dedicata a coloro “il cui cervello si decomporrà prima del cuore”.

Sempre su MyMovies leggiamo: “Il riferimento immediato è ovviamente ad Amour di Haneke, di cui Vortex potrebbe essere una sorta di ripresa stilizzata. In scena ci sono letteralmente due personaggi, ciascuno protagonista della propria parte di schermo in inquadrature in split screen che occupano buona parte del film (a parte o quasi una bella ripresa della coppia seduti su un terrazzo fra i tetti di Parigi, chiusa da una panoramica che porta significativamente sul nero di un muro in mattoni…). Da un lato c’è il marito, interpretato da Dario Argento, con tutto il suo carico di riferimenti cinefili e orrorifici, un critico impegnato a scrivere di cinema e di sogni con la medesima esuberanza del regista; dall’altro c’è la moglie terapista, la bravissima Françoise Lebrun di La maman et la putain (oggi invecchiata ma ancora riconoscibilissima), affetta dai primi segnali dell’Alzheimer e vero fulcro narrativo del film. Lo spettatore è chiamato a scegliere quale delle parti seguire, lasciando che lo sguardo si perda nell’incertezza del racconto e colga il duplice cammino verso la fine dei due protagonisti.


La dedica iniziale del film è rivolta coloro “il cui cervello si decomporrà prima del cuore”, ed è una dichiarazione al tempo stesso cinica e straziante. Il vortice del titolo, nell’unica scena ardita del film, realizzata da Noé con la consueta maestria sospesa tra il sorprendente e il pacchiano, è quello di uno sciacquone ripreso in modo tale da vedere un mucchio di carta risucchiato dall’acqua, mentre ancora si scorgono alcune parole confuse parole stampate: come a dire che siamo tutti trascinati dal vortice della vita – ciascuno con la propria storia e il proprio spazio – e che la razionalità dei pensieri viene spinta verso quella “insalata di parole” che la medicina individua come uno dei primi segnali della demenza senile” (Roberto Manassero).

Ora la domanda è: siamo davvero pronti per Vortex?

Ti servono le basi? Iscriviti al corso Starter Pack Filmmaking

Scopri tutti i corsi della nostra Academy

Premiere Pro: 10 dritte che devi conoscere

10 trucchi per Premiere Pro Oggi ti insegnerò 10 dritte per Premiere che devi per forza conoscere,...

Come girare video cinematografici con i Mist Filter

Il segreto dei Mist Filter Dimmi la verità: hai voglia di realizzare video realmente...

Come creare il Camera Shake per i tuoi Video

Camera Shake per i tuoi Video Siamo pronti per rendere questa settimana molto più interessante...

Come trasformare Casa in un set per Video

Trasformo Casa per i miei Video Se sei un Video Creator ti sarà capitato spesso di girare video in...

Premiere Pro 2022: tutte le novità (Part.II)

Il nuovo aggiornamento di Adobe Premiere Pro 2022 Un po’ di tempo fa abbiamo parlato delle novità...

Come girare Video Cinematografici al Tramonto

Come sfruttare la Golden Hour Vuoi girare video cinematografici? Perfetto, gira al tramonto. La...

Come usare Filtri ND per i tuoi Video cinematografici

Perchè è importante utilizzare i Filtri ND per i tuoi Video A cosa ci si riferisce quando si parla...

Come montare Video in automatico

Montare Video in automatico con Premiere Pro Io ti conosco: il tuo sogno è sederti davanti al...

Come avere una voce perfetta con Premiere Pro

Gestire una voce su un video con Premiere Pro Quante volte ti sarà capitato di riascoltare l’audio...

Transizioni Ep.6: Picture Transition con Premiere Pro

Come creare la Picture Rip Paper Transition con Premiere Pro Hai mai sentito parlare della Picture...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Universal Music vs TikTok: il futuro della musica sui social

Universal Music vs TikTok: il futuro della musica sui social

Introduzione Il mondo della musica e dei social media si scontrano in una disputa che potrebbe cambiare il panorama dell'intrattenimento online e anche quello dei contenuti video. Universal Music Group (UMG), una delle più grandi etichette discografiche al mondo, ha...

Bella Baxter, l’anti-principessa che volevamo vedere al cinema

Bella Baxter, l’anti-principessa che volevamo vedere al cinema

Introduzione Se hai avuto la fortuna di goderti al cinema "Povere Creature" di Yorgos Lanthimos, la figura di Bella Baxter sicuramente ti avrà conquistato. Un anti-eroina o anti-principessa (a seconda dei punti di vista) che affronta sfide e ostacoli con...

Come combattere il fenomeno dello Stop Scrolling

Come combattere il fenomeno dello Stop Scrolling

Introduzione ai Video UGC Nell'era digitale in cui siamo immersi gli utenti sono costantemente bombardati da un flusso infinito di contenuti sui social media. Lo "stop scrolling", l'atto di fermarsi a scorrere sul feed, è diventato un fenomeno comune che presenta una...