Siamo davvero pronti per “Vortex” il nuovo film di Gasper Noé?

Scritto da Montalo

Scritto da Montalo

Agosto 31, 2021

Parigi, in un umile appartamento vive una coppia di anziani signori, un critico cinematografico e una terapista in pensione. Il primo sta cercando di scrivere un libro sui sogni, lei inizia ad avere i primi sintomi della demenza senile.

Questo è quello che sappiamo sulla trama dell’ultimo film di Gasper Noè che stavolta abbandona le provocazioni e realizza un film dedicato all’amore, all’invecchiamento e all’avvicinamento alla morte.

Vortex è stato presentato nella sezione Cannes Premìere con Dario Argento nei panni di uno dei due protagonisti del film.

Come riportato su MyMovies c’è una dedica iniziale nel film dedicata a coloro “il cui cervello si decomporrà prima del cuore”.

Sempre su MyMovies leggiamo: “Il riferimento immediato è ovviamente ad Amour di Haneke, di cui Vortex potrebbe essere una sorta di ripresa stilizzata. In scena ci sono letteralmente due personaggi, ciascuno protagonista della propria parte di schermo in inquadrature in split screen che occupano buona parte del film (a parte o quasi una bella ripresa della coppia seduti su un terrazzo fra i tetti di Parigi, chiusa da una panoramica che porta significativamente sul nero di un muro in mattoni…). Da un lato c’è il marito, interpretato da Dario Argento, con tutto il suo carico di riferimenti cinefili e orrorifici, un critico impegnato a scrivere di cinema e di sogni con la medesima esuberanza del regista; dall’altro c’è la moglie terapista, la bravissima Françoise Lebrun di La maman et la putain (oggi invecchiata ma ancora riconoscibilissima), affetta dai primi segnali dell’Alzheimer e vero fulcro narrativo del film. Lo spettatore è chiamato a scegliere quale delle parti seguire, lasciando che lo sguardo si perda nell’incertezza del racconto e colga il duplice cammino verso la fine dei due protagonisti.


La dedica iniziale del film è rivolta coloro “il cui cervello si decomporrà prima del cuore”, ed è una dichiarazione al tempo stesso cinica e straziante. Il vortice del titolo, nell’unica scena ardita del film, realizzata da Noé con la consueta maestria sospesa tra il sorprendente e il pacchiano, è quello di uno sciacquone ripreso in modo tale da vedere un mucchio di carta risucchiato dall’acqua, mentre ancora si scorgono alcune parole confuse parole stampate: come a dire che siamo tutti trascinati dal vortice della vita – ciascuno con la propria storia e il proprio spazio – e che la razionalità dei pensieri viene spinta verso quella “insalata di parole” che la medicina individua come uno dei primi segnali della demenza senile” (Roberto Manassero).

Ora la domanda è: siamo davvero pronti per Vortex?

Ti servono le basi? Iscriviti al corso Starter Pack Filmmaking

Scopri tutti i corsi della nostra Academy

Sound Design con Premiere: TEORIA E PRATICA

Sound Design con Premiere: TEORIA E PRATICA  Nel video di oggi ti parlo di Sound Design con...

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutili

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutiliIl Black Friday è ormai alle porte (scopri le...

Paper Transition su Premiere Pro

Paper Transition su Premiere ProNel video ti oggi ti insegno le Paper Transition ( Paper Cut...

Il tuo film indipendente al cinema: 9 consigli pratici

Il tuo film indipendente al cinema: 9 consigli praticiNon giriamoci intorno: il sogno di tutti i...

Premiere Pro 2022: tutte le novità

Premiere Pro 2022: tutte le novitàPremiere Pro 2022 è arrivato. Adobe ha presentato qualche giorno...

Slowmotion con Premiere Pro: tutti i segreti

Slowmotion con Premiere Pro: tutti i segretiQual è il modo migliore gestire e realizzare uno...

Come tagliare i video su Premiere Pro

Come tagliare i video su Premiere ProQual è il modo migliore per tagliare un video su Premiere...

Sottotitoli automatici: Speech to Text con Premiere Pro

Sottotitoli automatici: Speech to Text con Premiere Pro   Se montate video almeno una volta...

Come girare un video con il proprio smartphone

Come girare un video con il proprio smartphoneUn video oggi può essere realizzato in molti modi...

Come creare una composizione su After Effects

Come creare una composizione su After Effects   Nel mondo dell’audiovisivo la motion graphics...

Cosa Aspetti? Montalo!

Entra nella Community per accedere alle risorse gratuite sul montaggio!

 

Cosa Aspetti? Montalo!

 

Articoli recenti

Arancia Meccanica torna al cinema 50 anni dopo

Arancia Meccanica torna al cinema 50 anni dopo

Arancia Meccanica torna al cinema 50 anni dopo È passato mezzo secolo da quando, il 19 dicembre del 1971, arrivava nelle sale americane Arancia Meccanica, capolavoro di Stanley Kubrick pietra miliare della storia del cinema. Proprio per festeggiare al meglio il 50°...

Pensiero creativo: ecco come svilupparlo

Pensiero creativo: ecco come svilupparlo

Pensiero creativo: ecco come svilupparloNel mondo ci sono milioni di persone che ogni giorno scommettono sul proprio talento e riescono a vivere delle proprie passioni. Sono dei sognatori, dei creativi, delle persone che si emozionano raccontando storie, producendo...

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutili

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutili

Black Friday: consigli contro gli acquisti inutiliIl Black Friday è ormai alle porte (scopri le nostre promozioni) e moltissimi creator sono pronti a mettere mano al portafoglio. Il rischio di acquistare materiale e attrezzatura inutile è grande quindi fai molta...